Quale zucchero scegliere?

Oggi voglio parlare di un argomento molto importante, sul quale però c’è moltissima confusione e le informazioni a riguardo sono spesso false.
Lo zucchero.
Questo elemento sempre così troppo presente nell’ alimentazione di tantissime persone, soprattutto tra gli occidentali dei nostri tempi, è talmente amato che ne stiamo davvero pagando le conseguenze.

Quando parliamo di zucchero ci viene subito in mente quella spolverata di micro cristalli brillanti, il dolcificante più diffuso e comune che probabilmente usa la maggior parte di noi.
Vorrei subito precisare che lo zucchero bianco comune, o il saccarosio, è un prodotto chimico. Non ha nutrienti, non ci fa bene, è un prodotto completamente chimico e vuoto. Riempie il nostro corpo di sostanze che non richiede, non he ha bisogno!

Detto questo, sappiamo tutti quanto un’ alimentazione con abbondanti zuccheri faccia male alla nostra salute.
Ma la cosa più preoccupante è il fatto che le persone acquistino al supermercato alternative allo zucchero bianco senza prima informarsi a dovere.
Parliamo ad esempio dello zucchero di canna, che ormai ha preso piede enormemente nella quotidianità di moltissime persone che pensano di fare una scelta più salutare rispetto agli altri.
Lo zucchero di canna, per essere davvero più salutare, deve essere grezzo e integrale. Si presenta con gradazioni del marrone diverse, i granelli sono di forma irregolare e grossolana, il profumo è intenso.

Senza queste caratteristiche non è zucchero di canna, ma zucchero bianco chimico, comune, ricolorato spesso con la melassa.
Le bustine del bar e lo zucchero di canna del supermercato, non è vero zucchero di canna.

Sull’ etichetta deve esserci scritto integrale e grezzo, altrimenti state comprando un prodotto di pessima qualità per la vostra salute. Lo zucchero di canna davvero integrale e grezzo l’ ho trovato solo in erboristeria e nella zona biologica del supermercato, in particolare della marca Equo e Solidale Altro Mercato (Mascobado o Dulcita). Vi consiglio di apportare questo cambiamento alla vostra alimentazione se volete eliminare gradualmente lo zucchero, per poi passare ad alternative ad indice glicemico più basso.

Ci tengo però a precisare questa cosa: la Natura è in grado di offrirci tutti gli zuccheri di cui abbiamo bisogno attraverso i cereali, gli amidi 🙂 il nostro corpo non necessita affatto di dolcificanti, anzi…sono dannosi a lungo andare. Questo è un principio importante che ho trovato nell’ alimentazione macrobiotica anti-cancro (per informazioni sotto trovate un libro che vi può essere utile).

Questo non significa che non dobbiamo più dolcificare le nostre bevande o preparare i nostri dolci, ma semplicemente dobbiamo farlo con consapevolezza.
Possiamo ad esempio ridurre la quantità di prodotto dolcificante che abbiamo scelto.

Vorrei darvi dei suggerimenti sulle alternative salutari allo zucchero, perché credo che facciano la differenza, sono anche molto gustose!

Avrete forse provato la stevia, l’ estratto di questa pianta che non contiene zuccheri: vi raccomando di controllare sempre gli ingredienti, deve essere puro estratto di stevia.

La melassa del fiore di cocco, a bassissimo indice glicemico e indicato anche per i diabetici: è comunque molto dolce e gustoso 🙂 si trova in erboristeria o online.

La marmellata prodotta con stevia o zucchero integrale, è davvero un’ ottima alternativa deliziosa! Ancora meglio se la preparate in casa 😉

Lo sciroppo d’acero: a base di linfa d’ acero, è un ottimo dolcificante naturale che apporta all’ organismo nutrienti e minerali e ha un potere calorico nettamente inferiore a molti altri dolcificanti. Meglio se acquistato in erboristeria per avere la certezza che sia puro 🙂

Questi sono i miei consigli, e seguirli non fa male a nessuno, anzi…otterrete solo benefici per la vostra salute 🙂

* Avvertenza: se soffrite di diabete o altri problemi di salute chiedete sempre al vostro medico prima di acquistare un qualsiasi sostituto allo zucchero bianco qui descritto, anche se adatto ai diabetici *


Precedente Come preparare il porridge vegan Successivo Recensione Scrub viso aloe vera Omia Laboratoires

One thought on “Quale zucchero scegliere?

Lascia un commento

*