Crema spalmabile vegetale – dna bio

Oggi faremo insieme una crema spalmabile vegetale del marchio dna bio, e vi dimostrerò come si prepara in 3 minuti, non di più.

crema vegetale dna bio

E’ fatta con ingredienti completamente naturali, tra cui riso, semi, spezie e frutta secca.

Non ha nemmeno conservanti!

Effettivamente, chi non è abituato ai sapori…”alternativi” tipici di un’ alimentazione vegana e salutare può un po’ storcere il naso, davanti all’ odore di questa crema.

Però vi assicuro che se siete abituati a consumare tahin, hummus, cibi etnici e spezie la apprezzerete sicuramente.

A me è piaciuta molto spalmata sulle fette sottili di pane, ma potete usarla come vi suggerisce la vostra fantasia, per esempio sulle tartine!

La cosa più vantaggiosa è la velocità con cui si prepara: tutto a freddo e in meno di 3 minuti 😀

Ma vediamo il contenuto della scatola:

contenuto dna bio

  • una busta che contiene il preparato in polvere
  • un bicchierino graduato in plastica
  • una vaschetta in plastica

Se devo essere sincera, il bicchiere graduato è stato molto apprezzato! Fa sempre comodo averne uno in casa, oltre alla sua utilità in questa preparazione.

Ma ora, vediamo i prossimi passaggi!

In una ciotola versiamo il preparato in polvere, 20 ml di olio e 120 ml di acqua, in questo modo:

Be’, non c’è niente di più semplice.crema vegana

.Io ho utilizzato una ciotola in vetro, ma anche se ne avete una in acciaio o in plastica non c’è problema, non cambia nulla.

E’ sufficiente amalgamare bene gli ingredienti per un minuto, come indicato sulla confezione. Permettiamo alla polvere di idratarsi bene, ottenendo così una crema compatta e morbida.

 

Otterremo così un composto come quello che vedete sotto!

*va bene, non è bellissimo ma…insomma dai,  la preparazione non è ancora finita*

Adesso questa crema andrà messa nella vaschetta di plastica che c’ era nella scatola, per darle una bella forma. Vi consiglio di lasciarla riposare un paio di minuti in frigorifero, così si rassoda giusto un po’, ma non è necessario.

E’ arrivato il momento di capovolgere la nostra spalmabile su un piattino, ottenendo così questa tortina:

E’ consigliabile consumarla fresca, appena fatta.

Potete decidere di decorare il piatto con delle fette di pane, dei pomodorini, erba cipollina, oppure di usarla come accompagnamento ai vostri piatti.

Questo è il nostro piatto finito, buon appetito!

Se ti va seguimi sui miei social!

Il Gruppo della Greenette Girls

Pagina Facebook

Twitter

Google+

Instagram

Bloglovin’

 

Precedente 19° Bio Festa 2017: dal 4 al 7 agosto! Successivo Fruttariani: perché decidere di mangiare solo frutti?

Lascia un commento

*