Scrub delicato fai da te

scrub-viso-fai-da-te

Con gli alimenti e ingredienti che abbiamo in casa possiamo fare molti altri prodotti per la bellezza e la cura del corpo, ma non solo. Abbiamo visto come fare uno struccante in modo molto semplice,uno  spray antizanzare molto efficace ma anche come preparare una maschera per capelli che funziona davvero.

Adesso, in questo articolo vi spieghiamo come si prepara uno scrub veramente delicato per il viso.

Gli ingredienti che utilizzeremo fanno sì che, al momento dell’ applicazione, la nostra pelle del viso riceva un piacevolissimo massaggio.

Ma vediamo gli ingredienti:

  • 1 cucchiaio di farina di cocco
  • 1 cucchiaio di farina di ceci
  • 1 cucchiaino di miele
  • qualche goccia di olio di semi di girasole
  • acqua calda

Sono ingredienti veramente economici e facilmente reperibili in tutti i supermercati e spesso li abbiamo già nella nostra cucina.

Formate una crema omogenea e liscia, da applicare sulla pelle asciutta, poi massaggiate a lungo, anche per più di 5 minuti. Il potere rilassante sul vostro viso è dato dalla farina di cocco, che fa un massaggio molto delicato e sicuramente più gradevole rispetto ad altri scrub.

Potete eliminare con acqua tiepida e poi passare sul viso il tonico o l’ acqua di rose con un batuffolo di cotone. La vostra pelle sarà luminosissima, liscia, estremamente morbida, e se aggiungete una goccia di olio essenziale sarà anche profumata.

Quale olio essenziale scegliere? Per la pelle grassa sono ottimi il rosmarino, lavanda, tea tree, salvia o basilico.  Per la pelle normale o delicata potete usare lavanda, rosa o  camomilla. Se la vostra pelle invece è particolarmente delicata evitate di aggiungere le essenze.

Vi raccomandiamo come sempre di usare olii essenziali 100% puri e, come detto sopra, ne basta una goccia sola, non di più.

Il consiglio che vi diamo è di prepararlo sempre al momento, perché la conservazione in frigorifero sarebbe comunque problematica. Se vi avanza il prodotto utilizzatelo sulle mani, piuttosto di buttarlo.

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta! 🙂

Precedente I tessuti vegetali Successivo Come cominciare a praticare yoga

Lascia un commento

*